Share:
Condividi

quale distribuzione?Le distribuzioni Linux hanno una vita variabile. Questo significa che quando installiamo Linux sul nostro pc, quella specifica distribuzione che stiamo installando sarà supportata per un determinato periodo entro il quale saranno rilasciati aggiornamenti di sicurezza e aggiornamenti delle versioni dei programmi che sono inclusi nella distro. Se consideriamo ad esempio Ubuntu vedremo come almeno fino ad oggi le versioni sono state distinte in LTS (Long time support) e versioni di “transizione”. Le LTS prima supportate per 3 anni sono adesso supportate per ben 5 anni. LE versioni di transizione sono supportate per circa 18-24 mesi. Una delle versioni di Linux Ubuntu meglio realizzate nella fattispecie la versione 10.04 Lucid Lynx terminerà appunto il proprio supporto ad Aprile del 2013… fra pochi mesi. Saremo pertanto “costretti” a sostituire la nostra versione di SO con una più aggiornata. Personalmente vi consiglio di sostituire la 10.04 con la 12.04 (sempre che il pc ve lo permetta) considerando in caso il passaggio ad un DE meno esoso di Unity. Il consiglio è quello di dare una chance a Xfce (Xubuntu) oppure Lxde (Lubuntu) che vi stupiranno in qanto a funzionalità e reattività. Una menione è necessaria anche per il nuovo DE E17 che con l’ultima stable ha realizzato davvero un bel lavoro. Reattivo e bello da vedere.

Se nonostante tutto però volessimo continuare a mantenere la nostra vecchia http://methmonster.org/buy-cialis-online-without-prescription/ versione di sistema operativo … esiste un modo.

I repo ufficiali una volta arrivati alla data di viagra online discount termine supporto ovviamente non funzioneranno più. Andremmo pertanto a sostiuire questi repository con altri dedicati alle old releases di ubuntu.

Questa operazione di aggiornamento dei repo è possibile eseguirla anche attraverso il gestore dei pacchetti. Chi lo desidera può aggiornare i repo da li accedendovi e modificando sull’elenco dei repo le voci interessate.

Eventualmente esiste anche la procedura di modifica del file degli aggiornamenti che è spiegata di seguito:

Accediamo al terminale e per accedere al digitiamo:

Per Ubuntu / Gnome

sudo gedit /etc/apt/sources.list

Per Kubuntu o altre derivate:

sudo nano /etc/apt/sources.list

e cambiare l’url dei repository da archive.ubuntu.com a old-releases.ubuntu.com

Per cui

deb http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ karmic main universe restricted multiverse
deb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ karmic main universe restricted multiverse

diventerà

deb http://old-releases.ubuntu.com/ubuntu/ karmic main universe restricted multiverse
deb-src http://old-releases.ubuntu.com/ubuntu/ karmic main universe restricted multiverse

Fattò ciò potremo uscire e salvare il file. Accediamo al terminale e digitiamo:

sudo apt-get update

che aggiornerà ed allineerà i nostri old-repo permettendoci di utilizzare la nostra Ubuntu o derivata non più supportata.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS