CronCron e le Operazioni pianificate

In moltissimi casi torna utile generic viagra 100mg utilizzare il pc per “programmare” una serie di attività che verranno ripetute ad intervalli prefissati. In un centro commerciale siamo abituati a sentire quegli annunci ripetuti ad intervalli regolari, le promozioni del giorno.. in un ufficio ad esempio viene rilevata la quantità di produzione oraria ad intervalli prefissati…  Ma nel nostro piccolo, nel nostro ambiente, anche il nostro antivirus, lo scandisk di windows, o i defrag per la deframmentazione del disco utilizzano un sistema di calendarizzazione per gestire in autonomia tutte quelle attività ripetitive che differentemente dovrebbero essere ricordate ed eseguite dall’utente. Abbiamo un pc… una macchina che per antonomasia è fatta per eseguire le attività ripetitive… facciamole eseguire a lui!

Su Windows questa applicazione si chiama “operazioni pianificate”.

Su Linux esiste un servizio, un demone, così vengono chiamati nel gergo linuxiano i servizi che vengono eseguiti in background mentre il sistema operativo è in funzione, che si occupa appunto di eseguire delle operazioni ripetute. Crontab, questo il nome, permette di organizzare il tutto tramite interfaccia testuale con una sintassi molto semplice.

In pratica il comando viene diviso in 5 step separati:

01   02   03   04   05   nome.applicazione.da.lanciare

dove

01. indica il minuto

02. indica l’ora

03. indica il giorno del mese

04. mese

05. giorno della settimana (dove i valori vanno da 0 a 7 e dove 7 indica la domenica)

A questo punto un esempio chiarirà eventuali dubbi. Se volessimo lanciare gedit alle 10:35 del 5 gennaio 2013 il comando diventerà:

35   10   05   01   *   gedit

La logica e la sintassi del comando sono semplici e di immediata comprensione e attuazione.

Per fortuna esistono interfacce grafiche che permettono di organizzare le operazioni pianificate anche agli utenti meno affini con l’utilizzo del terminale. La più semplice è gnome-schedule che tramite una gui molto ben curata permette di scegliere orario, data e momento dell’automatismo gestendo fin da subito eventuali attività ricorrenti o univoche.

L’utilizzo è molto immediato e l’interfaccia è ben studiata.

Si deve ovviamente nominare l’operazione e poi si può procedere alla programmazione che può essere ordinaria già precompilata e cioè ripetuta ad intervalli regolari di

- un minuto

- un’ora

- un giorno

- una settimana

- all’avvio del sistema operativo

oppure procedere alla sessione avanzata che permette di eseguire programmazioni particolari indicando il giorno della settimana ad esempio oppure permettere l’esecuzione pianificata solo ad un certo orario o in un certo lasso di tempo.

Ottimo!

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS